Gaetano Porreca

 

Premiato dal Rotary club di Petilia Policastro

 

 

Gaetano Porreca

il nuovo Presidente della Sezione Comunale AVIS di Petilia Policastro

 

E' Gaetano Porreca (foto), già vice presidente provinciale, il nuovo presidente dell'Avis di Petilia Policastro (Crotone).

Prende il posto di Giuseppe Comberiati che, dopo alcuni anni, ha lasciato la presidenza dell'Associazione italiana volontari del Sangue; una delle associazioni più impegnate nel territorio comunale non solo a livello locale ma anche a livello provinciale, considerato il numero sempre crescente di sacche di sangue che, appuntamento dopo appuntamento, vengono organizzate a Petilia Policastro.

Il cambio del presidente e del direttivo si è svolto nel corso dell'annuale assemblea svoltasi nel salone della chiesa di san Francesco da Paola, nel corso della quale è stato chiuso il consuntivo del 2008 e discusse le attività che la stessa associazione intende svolgere nei prossimi anni.

Ad affiancare il presidente Porreca nel nuovo direttivo il vice presidente Salvatore Grano, il segretario Francesco Rizza, l'amministratore Pino Comberiati ed altri tre membri del direttivo nelle persone di Mimmo Frandina, Masino Ierardi e Carlo Mascaro.

Venendo al bilancio consuntivo del 2008, lo stesso si è chiuso con un avanzo di gestione di 16.524 euro provenienti dai rimborsi dell'Asl per le varie donazioni di sangue che, per il 2008, hanno consentito di raccogliere nelle varie giornate della donazione ben 302 sacche.

Trattasi, certamente, di un buon numero  anche alla luce del fatto che, nelle ultime giornate della donazione fuori dal presidio ospedaliero "San Giovanni Di Dio" di Crotone non  si accettano donazioni di sangue per i gruppi "B" ed "AB" per i quali pare esista un esubero nella provincia di Crotone.

Capita così che i donatori con tali gruppi sanguigni vengano invitati a raggiungere l' Ospedale di Crotone dove, attraverso determinate apparecchiature del centro trasfusionale, vengono prelevate solo le piastrine.

Relazionando sulla programmazione per l'anno in corso ed annunciando che la prossima giornata della donazione si svolgerà il prossimo 5 aprile, il presidente uscente Pino Comberiati ha comunicato che è stato pubblicato il bando per la borsa di studio per i donatori ed i figli dei donatori e che i suoi termini sono aperti fino al prossimo 31 maggio.

Sarà assegnata una borsa di studio per le scuole elementari, un'altra per la scuola superiore di primo grado ed un'altra per la scuola superiore di secondo rado. A quest'ultima, oltre che i figli dei donatori, potranno partecipare gli stessi donatori diciottenni iscritti alle classi terminali.

La stessa borsa di studio sarà dedicata a Piero Ierardi, donatore avissino prematuramente scomparso e docente nelle scuole medie. Un altro progetto su cui l' Avis di Petilia stà lavorando è quella per costruire nella cittadina dell'alto Marchesato crotonese un prefabbricato che ospiterà "la casa del donatore" ospitando prevalentemente le donazioni del sangue.

Per la costruzione della struttura, l'Avis petilino è pronto ad utilizzare alcuni dei propri fondi mentre un sostegno economico dovrebbe arrivare dall' Avis regionale. All'Amministrazione comunale, invece, potrebbe essere chiesta la donazione del terreno. Fra le attività da programmare nel 2009, inoltre, il nuovo convegno sanitario dopo la felice esperienza degli scorsi anni in cui due convegni sanitari sono stati organizzati dallo stesso Avis alla prevenzione dei tumori al seno ed all'obesità.

[Francesco Rizza]