Liceo Scientifico di Petilia Policastro

Incontro con l'AIDO

12 marzo 2002

Purtroppo ancora oggi la legge non è stata attuata, ma ha consentito all’Italia di risalire dal penultimo posto in Europa di qualche anno fa come numero di donatori, al quarto, anche se nel meridione (fatta eccezione per la Sicilia) la situazione si presenta drammatica in quanto i donatori si contano sulle punte delle dita. La dottoressa Polito ha affrontato un altro problema e cioè la certezza della morte del soggetto a cui si devono prelevare gli organi, nonché il concetto di “morte cerebrale”. Il prelievo- ha ripetuto più volte la dottoressa- è possibile solo quando esiste la certezza assoluta della morte dell’individuo, in altre parole quando vi è la scomparsa totale di tutte le funzioni del cervello. L’unico rischio resta ancora quello del rigetto, cioè del complesso di reazioni biologiche con cui d’organismo tende a rifiutare l’organo trapiantato in quanto lo riconosce come estraneo. Per evitare che ciò accada, la ricerca medica continua ad impegnarsi nella messa a punto di tecniche che consentano di “tipizzare” i tessuti e riconoscere il grado di compatibilità.

L’A.I.D.O. ha sempre affermato che il prelievo, ed il conseguente trapianto d’organi, non deve essere visto come un fatto eccezionale ed eroico, ma come un atto di reale solidarietà sociale. Quindi solo la presa di coscienza da parte del singolo sulla necessità di donare gli organi ed un impegno concreto affinché la volontà espressa dal donatore sia realizzata, sembrano l’unica possibilità per cambiare le cose e fare in modo che i numerosi italiani in lista d’attesa, non abbiano più una lontana speranza, ma una concreta certezza si guarigione. “La sacralità del corpo deve essere superata”, con questa frase toccante la dottoressa Polito ha concluso il dibattito. 

Per il 14 aprile 2002 è stata indetta la 5° Giornata Nazionale della donazione e trapianto di organi, il Gruppo AIDO di Petilia Policastro allestirà in P.za Filottete un gazebo.

    Poerio Elisa,  Pollizzi Vincenzo    5^A